SEGNALETICA

In Svizzera si contano più di 65'000 km di sentieri ufficiali segnalati. A titolo informativo le strade misurano 71'400 km e 5'100 km binari ferroviari.

Se percorriamo tutti i sentieri presenti su suolo svizzero abbiamo compiuto una volta e mezza il giro del mondo.

Sui sentieri svizzeri sono presenti circa 50'000 punti di segnaletica che rappresentano la categoria del tracciato, le mete d'itinerario e i tempi di marcia.

Per legge la posa della segnaletica ufficiale secondo le norme per il traffico lento è di competenza esclusiva dei Cantoni.

In Ticino il Dipartimento del Territorio ha delegato questo compito alle 4 Organizzazioni Turistiche Regionali sotto la supervisione di TicinoSentieri. In questo modo si garantisce l'uniformità e la qualità delle indicazioni presenti lungo gli itinerari, tutta la segnaletica è regolarmente tenuta a giorno.

Sui sentieri ticinesi sono presenti a titolo indicativo circa 1,1 posizioni di segnaletica munita di cartelli ogni chilometro di sentiero ufficiale. Ogni posizione ha un costo medio (cartelli, palo, materiale di fissaggio) di circa 390 chf, i quali moltiplicati per i chilometri della rete danno una ragguardevole cifra di ca 1'524'000 chf.

I costi sono interamente assunti dagli Enti Turistici Locali. Dalla fine degli anni ottanta questa segnaletica è stata posata a tappe con prima regione 'pioniera' la Leventina grazie alla 'strada Alta'. Al giorno d'oggi tutti i percorsi escursionistici ufficiali sono regolarmente segnalati su tutto il territorio cantonale.

 

Cosa rappresenta la segnaletica

 

1. Posizione attuale e altitudine sul livello del mare


2. Meta d'itinerario

Nella medesima direzione sono rappresentate fino a quattro mete, dall'alto al basso dalla più vicina alla più lontana.

 

3. Tempo di marcia

I tempi sono indicati dal punto attuale fino alla meta rappresentata. Il calcolo è impostato con dei principi uniformi per tutto il territorio nazionale ed è basato sul tempo di marcia di una persona con una camminata regolare che per percorrere un chilometro in pianura impiega 13-14 minuti. Il tempo viene adattato poi in funzione di costanti legate alla pendenza positiva o negativa dei vari tratti

L'indicazione non tiene conto delle eventuali pause.

 

4. Categoria del sentiero

Grazie alla segnaletica il grado di difficoltà del tracciato è chiaro fin da subito, sono rappresentati i sentieri escursionistici (giallo), i sentieri di montagna (bianco-rosso-bianco) e le tracce alpine (bianco-blu-bianco). Le categorie descrivono i gradi di difficoltà del sentiero così come i requisiti richiesti all'escursionista necessari per la sua percorrenza in sicurezza.

Consulta la scala di difficoltà nella pratica dell'escursionismo del CAS

 

5. Linea di cambiamento itinerario

Lungo l'itinerario è possibile cambiare percorso e raggiungere altre mete, queste sono rappresentate sotto la linea di cambiamento d'itinerario.

 

6. Simboli


I simboli accanto alle mete rappresentano le informazioni importanti che si incontreranno una volta giunti a destinazione come, presenza di fermata di mezzi pubblici (treno, bus, battello, impianti di risalita), capanne e rifugi (custoditi e non), punti di interesse, culturali, ecc.

 

7. Autocollanti verdi


Questi autocollanti verdi rappesentano itinerari particolari particolarmente attrattivi transcantonali. Fanno parte di un inventario nazionale promosso dalla Fondazione per il traffico lento SvizzeraMobile.

 

 

La marcatura intermedia e di conferma

La marcatura intermedia da insieme alla segnaletica la completezza delle informazioni dell'itinerario e fornisce indicazioni sulla posizione del percorso, fondamentale per seguire l'itinerario in tutta sicurezza.

 

Indicatori di direzione

Gli indicatori di direzione hanno la funzione di dirigere l'escursionista lungo l'itinerario scelto, si trovano principalmente posizionati lungo i bivi principali che non fungono da meta e che possono creare confusione. Non rappresentano informazioni particolari oltre alla direzione di marcia.

 

 

Segnali di conferma

I segnali di conferma così come gli indicatori di direzione hanno la funzione di dirigere l'escursionista lungo l'itinerario scelto. Si trovano principalmente in campo apero o sui pascoli in alta montagna dove non è possibile applicare la marcatura orizzontale con pittura.

 

 

Marcatura orizzontale

La marcatura orizzontale ha lo scopo di direzione di marcia dell'itinerario e di conferma. Per questo possiamo trovarla anche quando il percorso sembra logico dove ci conferma che il tracciato è quello 'giusto'.